Confettura di albicocche e vaniglia

confettura di albicocche e vanigliaEcco un’altra confettura squisita, fatta seguendo il metodo di madame Ferber.
Il metodo prevede una fase di cottura molto breve ma una doppia macerazione della frutta, quindi occorre un po’ di tempo. Questa confettura di albicocche e vaniglia è veramente un’esplosione di sapore! Vediamo come procedere passo dopo passo…

L’abbinamento delle albicocche con la bacca di vaniglia è veramente interessante, una confettura di albicocche squisita.
Per 1 chilo di albicocche occorre il succo di mezzo limone, 800 grammi di zucchero (io ne uso 700), 200 ml di acqua e 1 bacca di vaniglia. (Sulla quantità di zucchero leggere qui.)

  • fasi della preparazione della confetturaLavare e tagliare a metà le albicocche, privarle del nocciolo e metterle in una ciotola.
  • Aggiungere lo zucchero, il succo del limone, la bacca di vaniglia incisa per la sua lunghezza e l’acqua. (foto 1)
  • Mescolare e lasciare a macerare per un paio d’ore. Questa è la prima macerazione.
  • Passate due ore, travasare il tutto in una pentola larga e bassa (una bassina in rame è perfetta) e portare a bollore. (foto 2)
  • Appena freme, spegnere, versare il tutto in una ciotola (non di plastica), coprire con carta forno proprio a contatto e lasciare raffreddare. (foto 3)
  • Una volta fredda, mettere in frigo a macerare per una notte. Seconda macerazione.
  • La mattina dopo (o dopo 12 ore) si passa alla fase di cottura.
    Prima di tutto si sterilizzano i barattoli e i coperchi che serviranno per l’invasettamento.
    Io sterilizzo i vasetti mettendoli nel forno a 120° per 20 minuti, dopo averli lavati con acqua bollente e bicarbonato. I coperchi, invece, li faccio bollire in acqua per una ventina di minuti. (foto 4)
    fasi della cottura della confettura
  • Togliere dal frigo la ciotola e separare il succo dalla frutta, usando uno scolapasta. (foto 5 e 6)
  • Mettere il succo in una pentola, sempre bassa e larga, e cuocere fino a portarlo a 105°. Serve un termometro, ma indicativamente deve bollire circa 15/20 minuti in modo da ridursi di circa un terzo. Schiumare se necessario. (foto 7 e 8)
    fasi conclusive, invasettamento
  • A questo punto aggiungere la frutta (dopo aver tolto la bacca di vaniglia) e riportare a bollore. (foto 9)
  • Schiumare se necessario (se volete avere una confettura limpida è necessario).
  • Cuocere per circa 8-10 minuti dal bollore.
  • Spegnere e frullare con il frullatore ad immersione, se non amate i pezzi di frutta nella confettura come me. (foto 10)
  • Invasettare la confettura ancora bollente nei contenitori sterilizzati. L’imbuto da marmellata è utilissimo. (foto 11)
  • Chiudere con tappi sterilizzati e capovolgere i barattoli. (foto 12)
  • Una volta freddi, i vasetti di confettura sono pronti da mettere in dispensa e soprattutto pronti da gustare!
    (Per una maggiore sicurezza di conservazione si possono far bollire i barattoli riempiti di confettura, in una pentola grande colma d’acqua. Dopo 20 minuti di bollore, spegnere e aspettare che l’acqua diventi fredda prima di toglierli, insomma come per le passate di pomodoro.)

Ti potrebbe interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *