Un solo gallo nel pollaio

gallo araucana colorazione selvaticaAlla fine è rimasto un solo gallo, il pollaio è cambiato, tutto è diverso.

La mattina dopo la partenza di due galli, è stato davvero strano svegliarsi senza “chicchirì”. Nell’ultimo mese c’era un gran cantare dall’alba al tramonto e il silenzio, quella mattina era “assordante”.

ovaiole al pascoloHo aperto le casette, dato da mangiare e riempito gli abbeveratoi, come sempre, ma con la speranza che le ovaiole spaventate, rintanate da dieci giorni, uscissero di nuovo al pascolo.
In effetti dopo una mezz’ora di titubanza sono uscite dalla run, pur rimanendo nei pressi della casetta. Anche il gallo sembrava un po’ spaesato e ha cominciato a girovagare per il campo, sempre muto.

Dopo un’ora tutte le ovaiole erano di nuovo al pascolo. Di nuovo un po’ arroganti con la sabelpoot e l’araucana (ci hanno messo molto poco a tornare padrone del pollaio!) e il gallo ha cantato, anche se ancora girovagava per conto suo, lontano dalle galline.

gallo araucanaVerso mezzogiorno il gallo e la gallina araucana si sono ritirati nella casetta. Preoccupata sono andata subito a controllare che fosse tutto a posto e, con grande sorpresa, ho trovato la gallinella che deponeva il suo primo uovo!
Il gallo le faceva compagnia, ed è stato come un flash-back: esattamente come faceva il galletto sabelpoot con la sua compagna.

Durante tutta la giornata il gallo ha cantato solo 3 volte e non ha approfittato dell’assenza degli altri galli per prendersi il ruolo vacante di gallo dominante.
Strano, perché quando c’erano i fratelli anche lui cercava di montare le galline (ovviamente per ultimo). Forse era contagiato dall’energia che circolava nel pollaio o si faceva forte della gallo e gallina araucanapresenza dei galli dominanti.
Non so se riuscirà a ribaltare le gerarchie, credo che galli dominanti si nasca e non si diventi.

Al tramonto le tre ovaiole sono andate a dormire nella casetta piccola. In quella grande hanno dormito la sabelpoot e, poco più in là, gallo e gallina araucana vicini. Da un lato mi hanno fatto tenerezza, dall’altro ho provato tristezza perché non vorrei che la storia si ripetesse, cioè gallo e gallina della stessa razza isolati dal gruppo.

Ma questo era solo il primo giorno…

Ti potrebbe interessare...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *