Dicembre: decorazioni per Natale

decorazioni per NataleTempo di decorazioni di Natale e, come vuole la tradizione, si inizia l’otto dicembre.
Per chi, invece, è un Christmas addicted la preparazione inizia molto prima perché serve tempo per cercare ispirazioni, realizzare addobbi handmade e allestire!

Per mettere su il “circo di Natale” (noi chiamiamo così l’insieme di addobbi, luci e lucine e il relativo allestimento) è fondamentale avere, oltre al tempo, il giusto spirito natalizio. Ovvero quella fanciullesca eccitazione e meraviglia che rende l’attesa del Natale un periodo magico.

Ultimamente il mio spirito natalizio lascia molto a desiderare, ma spero che molti di voi lo abbiano conservato e si stiano dedicando ai preparativi, magari assieme ai bambini.
Per voi una serie di moodboard natalizie, una selezione dei nostri addobbi e di idee trovate sul web e sulle riviste di bricolage. Tutte decorazioni abbastanza semplici da fare e, soprattutto, a basso costo.

Decorare la casa

Calendario dell’Avvento

Si inizia ovviamente con il calendario dell’Avvento, tipicamente sacchetti o scatoline, con dentro dolciumi vari.
Realizzarne uno è molto semplice, e praticamente a costo zero se si usano sacchetti di carta decorati con adesivi natalizi o disegni e numeri scritti a mano.

Per varianti di calendari più elaborati, si va da sacchetti in feltro o tessuto, quindi da tagliare e cucire, a quelli in legno “stile country” che prevedono una capacità, minima, di pittura e falegnameria (ma qui c’è il tutorial).

calendari dell'Avvento
Moodboard Calendario dell’Avvento: esempi selezionati dal web, realizzati con carta, feltro, tessuto e legno.

Divertenti quelli mobili, in cui si sposta una figura natalizia su una sorta di righello con 24 numeri, o si cambiano i numeri giorno per giorno.

Ghirlande, festoni e pendenti

Di decorazioni natalizie non c’è che l’imbarazzo della scelta. Ogni angolo di casa è giusto per mettere qualche addobbo. Noi mettevamo pendenti natalizi anche in bagno!

Gli ornamenti handmade più facili da fare sono quelli in carta. Si possono creare davvero tante forme, dai pendenti giganti agli origami, dai fiocchi di neve da appendere alle finestre a piccoli ornamenti con trasparenze in carta velina.

decorazioni natalizie di carta
Moodboard decorazioni in carta: bustine e ornamenti traforati, pendenti giganti, fiocchi di neve. Anche il tessuto-non-tessuto può essere un’alternativa.

Pure il feltro è un ottimo materiale per creare le decorazioni di Natale, non costa molto e si presta sia per ornamenti semplici (forbici e colla caldo), che per quelli più elaborati (necessario saper cucire) con aggiunta di imbottitura, bottoni, passamanerie e/o ricami.

Facili e d’effetto anche i pon pon. Sono abbastanza economici e, volendo, si possono realizzare anche da soli con qualche avanzo di lana.

I nastri sono molto versatili, da soli o per rifinire qualsiasi decorazione natalizia. Purtroppo quelli belli costano un po’.

decorazioni in feltro e pon-pon
Moodboard decorazioni in feltro: addobbi imbottiti, decorati con bottoni e passamaneria, e sagome natalizie ricamate a mano. Fili di pon-pon da appendere alla finestra per un effetto neve e nastri per abbellire qualunque cosa!

I materiali naturali sono un’alternativa molto interessante e reperibili a costo zero durante una passeggiata nel verde. Bacche di varie piante (anche se i colori vivaci non durano tantissimo), pigne, rametti di rosmarino, rami da addobbare e legnetti vari con cui creare stelle e alberelli.

Le fette di arancia essiccata, un classico di Natale, sono facili da realizzare anche senza usare il forno, basta tagliare un’arancia e posizionare le fette vicino al calore di un termosifone per qualche giorno.

decorazioni di Natale con materiali naturali
Moodboard materiali naturali: palle di spezie, fette di arance essicate, ghirlanda con mele, arance e bastoncini di cannella.

Le palle di spezie, invece, necessitano di pazienza: bisogna progettare il disegno, inserire i chiodi di garofano e incollare tutti i semini vari sulle sfere di polistirolo. Però sono belle e profumano!

Albero

Ognuno al suo stile. C’è a chi piace l’albero a tema, o chi ama il monocolore (tutto oro, tutto bianco, ecc.)… a noi invece piace la confusione e per addobbarlo usiamo tutti i colori natalizi!
Appendiamo ornamenti di qualunque forma (non solo palline), di diversi materiali (paglia, legno, vetro, feltro e metallo) e ogni anno aggiungiamo qualcosa. Ad esempio, i segnaposti creati il Natale precedente.

alberi di Natale
Moodboard Albero di Natale: il nostro con pendenti di vari materiali e diversi colori, nastri e un grande fiocco come puntale. A qualcuno, invece, piace l’albero monocolore, in questo caso tutto d’oro.

Anche per il puntale e le rifiniture la scelta è ampia. Noi usiamo una stoffa a rete, color oro, con cui facciamo un enorme fiocco in cima all’albero e nastri semirigidi al posto dei fili-boa. Idee rubate, tanti anni fa, in un negozio di Torino che vendeva solo cose per il Natale e allestiva un’infinità di alberi per ogni gusto.

Presepe

Da bambina era un’emozione grandissima aprire la “valigia del Natale” e ritrovare le varie statuette, le pecorelle dei pastori e le casette. Era bello anche spostare i Re Magi, una volta allestito il Presepe, un pezzettino al giorno affinché arrivassero alla capanna il giorno dell’Epifania.

Fare un Presepe tradizionale, che preveda paesaggio, casette e tanti personaggi, è davvero impegnativo. I veri appassionati ci lavorano quasi tutto l’anno.
Lo so perché ho seguito un breve corso di tecnica presepistica (e già, esistono anche corsi per imparare!)
organizzato dall’Associazione Presepe de la Penna, a Penna in Teverina dove c’è un presepe permanente di 40 mq con centinaia di figure in movimento.

presepi tradizionali e non
Moodboard Presepe: presepe tradizionale meccanico di Penna in Teverina, il nostro presepe in legno di stile scandinavo, presepe fatto con tappi di sughero e presepe in barattolo.

I non appassionati, e chi non ha molto spazio, spesso risolvono mettendo solo la capanna sotto l’albero, ma ci sono tantissimi modi per fare un presepe semplice che non sia triste!

Se si esce dallo stile tradizionale, si possono creare bellissimi presepi minimal con tappi di sughero (creamamma.blogspot.it), pigne e anche sassi. Se, invece, non si vuole proprio rinunciare alle figure tradizionali, basta metterle dentro dei barattoli, con un po’ di sabbia o neve finta, e il risultato sarà del tutto diverso.

Decorazioni per la tavola di Natale

Come già detto qui, per noi è meglio avere poche decorazioni sulla tavola.
Per fare i centro-tavola di Natale si possono usare materiali naturali, come mele decorate con ghiaccia reale, arance decorate con chiodi di garafono, rametti di bacche e/o di rosmarino e mazzetti di peperoncini.

Sono ottime decorazioni per la tavola anche semplici barattoli con le lucine dentro, creano atmosfera senza essere pericolosi come le candele accese.

idee per la tavola di Natale
Moodboard decorazioni per la tavola: mele e arance decorate, barattoli con candele, bacche e rametti verdi; e alcuni dei nostri segnaposti homemade.

Per segnaposti minimal, ghirlandine di rosmarino o fette di arancia essicata, oppure qualche creazione homemade, fatta con tappi di sughero, carta o feltro. Chi si diletta con la maglia, può optare per deliziosi ornamenti all’uncinetto.

Decorare il giardino

Addobbare l’esterno non è facile. Se non vogliamo che il risultato sembri misero, le decorazioni dovrebbero essere molto grandi o in enorme quantità.

Purtroppo addobbi di grandi dimensione sono difficili da realizzare da soli e, a comprarli, costano una fortuna. Ad esempio, le renne luminose (prese qualche anno fa alla Lidl) costavano meno di 19 euro, ora ne costano 40!
Anche le luci per l’esterno (fili, reti, tende, ecc.) sono costose. Purtroppo, però, sono indispensabili perché sono proprio le luci a creare un’atmosfera magica in giardino!

luci nel giardino
Moodboard luci per il giardino: renne luminose e fili di luci tra i grandi pacchi regalo, pozzo avvolto da una rete luminosa, lucine intorno al cerchio di botte e una suggestiva illuminazione di stelle, assolutamente da replicare.

Per realizzare, in proprio, gli addobbi per il giardino, servono materiali che resistano al gelo e alla pioggia senza rovinarsi. Malgrado la plastica sia il materiale più idoneo, funzionano benissimo anche il legno, le canne di bambù e il metallo.

Si possono creare figure natalizie usando pezzi di tronchi, come la renna o gli gnomi (che richiedono, però, un po’ di manualità) o come le candele, viste nella vetrina di un negozio, e non molto difficili da realizzare. Stupenda anche la staccionata, trovata sul web, che si può realizzare con un pallet e un po’ di vernice.

Fanno un bell’effetto anche grandi pacchi regalo raggruppati vicino la porta d’entrata o appesi sui rami degli alberi. Le scatole di cartone si recuperano a costo zero nei supermercati, poi serve della carta regalo e, più costosa, anche la pellicola da imballaggi per proteggere i pacchi dall’umidità e dalla pioggia.

decorazioni natalizie per il giardino
Moodboard decorazioni per l’esterno: palla gigante, fili di pon-pon e renne in compensato (nostre creazioni), figure natalizie realizzate con piccoli tronchi e staccionata natalizia.

Non potento spendere una fortuna per le decorazione esterne di Natale, noi ci siamo sempre limitati ad addobbare la zona vicino alla porta di ingresso e per il resto ci siamo arrangiati decorando gli alberi. Con campanelle fatte con bicchieri di plastica, con fili di pon pon e fiocchetti di filato di ciniglia.

Più di recente appendiamo ad un albero anche una palla gigante, realizzata con una palla da pilates e decorata con strass adesivi, e usiamo anche alcuni cerchi di botte resi natalizi con delle sagome di renna che abbiamo realizzato in compensato. Con un filo di lucine, tutto intorno al cerchio metallico, sono belle anche al buio.

E voi avete qualche altra idea interessante per le decorazioni di Natale?

Ti potrebbe interessare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *