Confetture di zucca e…

confetture con la zuccaDopo la collaudata marmellata di zucca e pomodori verdi, ecco nuovi abbinamenti con protagonista la zucca: confettura di zucca e castagne e confettura di zucca e limoni caramellati.

zuccaSi tratta di due marmellate (usiamo il termine marmellata e confettura indifferentemente anche se non è corretto) che abbiamo appena testato e ci hanno davvero convinto. Una fatta seguendo un metodo “classico”, l’altra con “metodo Ferber”.
In ogni caso la protagonista è sempre la zucca!

Cosa serve in cucina

Per le confetture “metodo Ferber”, servono ciotole in vetro o ceramica (niente plastica) e carta forno con cui coprire a contatto il composto durante le macerazioni.

Quasi indispensabile una pentola bassa e larga. La pasticciera francese usa una bassina in rame ma va bene anche una pentola in acciaio, basta che sia larga.

Inoltre servono palette in legno o silicone e un imbuto a bocca larga per invasettare.
Infine occorrono dei barattoli in vetro sterilizzati (in acqua o in forno), e tappi, rigorosamente sempre nuovi e sempre sterilizzati (basta bollirli in acqua per 15/20 minuti).

Confettura di zucca e castagne

castagneQuesta confettura segue un metodo classico perché non è una ricetta di Christine Ferber (purtroppo tra le sue ricette non l’abbiamo trovata).

Abbiamo scelto la ricetta di Annalisa (in cucina con me) perché abbiamo già testato le sue indicazioni per le olive in salamoia ed il risultato è stato ottimo.

Ingredienti

400 grammi di zucca, già pulita
(nella ricetta originale si consiglia la Butternut ma noi ne avevamo una tonda e abbiamo usato quella)
200 grammi di castagne bollite, già pulite
300 grammi di zucchero
(nella ricetta originale è di canna ma noi abbiamo usato quello bianco con un pizzico di zucchero canna)
2 bicchieri di acqua (circa 300ml)
mezza bacca di vaniglia, solo i semini

Con queste dosi sono venuti 3 vasetti da 212 grammi, purtroppo pochi!

Ricetta passo passo

Se non si hanno le castagne già bollite e già pulite, bisogna metterle a bollire, ovviamente ben più di 200 grammi in modo che, una volta sbucciate e pelate, abbiano quel peso.
Di solito le castagne sono pronte dopo 30-40 minuti ma noi, per prova, abbiamo usato delle castagne vecchie (e un po’ secche) e c’è voluto più di un’ora.

Una volta pronte, si toglie la buccia e anche la pellicina. Un lavoretto bello lungo, ma finalmente siamo pronti a cominciare.

preparazione della confettura di zucca e castagne

  • Tagliare la zucca a dadini, quindi preparare e pesare anche gli altri ingrendienti. (foto 1)
  • Mettere in una pentola la zucca e aggiungere 2 bicchieri di acqua. (foto 2)
  • Cuocere per circa 15 minuti, fino a quando la zucca diventa tenera. (foto 3)
  • A questo punto aggiungere le castagne bollite e lo zucchero. (foto 4)

cottura della confettura di zucca e castagne

  • Continuare cuocere, mescolando di tanto in tanto. (foto 5)
  • Dopo 10 minuti aggiungere i semini di vaniglia e continuare a cuocere per altri 20 minuti. (foto 6)
  • Spegnere il fuoco e frullare la confettura. (foto 7)
  • Invasettare in barattoli sterilizzati, chiudere e, infine, capovolgere i barattoli per creare il sottovuoto. (foto 8)

marmellata di zucca e castagneQuesta confettura ha un sapore straordinario e avvolgente, ancor più quando è tiepida.

Pensavamo di usare questa marmellata con i formaggi ma, ora che l’abbiamo assaggiata, possiamo dire che è favolosa anche spalmata sul pane e per fare le crostate.
La rifaremo in quantità triplicate, e con castagne fresche!

Confettura di zucca e limoni caramellati

ricetta di C. FerberLe confetture di Christine Ferber ci hanno sempre conquistato e questa, vedendo la foto che c’è sul suo libro, sembrava davvero bella.
Perfetta da regalare a Natale perché le fettine di limone a vista la rendono molto scenografica.

Il procedimento per questa marmellata è molto simile a quello della confettura di zucca e pomodori verdi.
Un pochino più complicato perché bisogna caramellare le fette di limone e il caramello non è facile da fare.
Purtroppo basta un attimo in più che diventa scuro e prende un sapore amaro.

Ingredienti

per la marmellata

700 grammi di zucca, già pulita
8 limoni, solo il succo (circa 250 ml)
800 grammi di zucchero
50 grammi di miele di acacia

per le fette di limone caramellate

2 limoni, con buccia edibile
100 ml di acqua
200 grammi di zucchero

Ricetta passo passo

Prima di tutto bisogna armarsi di pazienza: per questa confettura ci vogliono 2 giorni di macerazione e si invasetta soltanto il terzo giorno. Però, se vi piacciomo le marmellate “metodo Ferber”, sapete già che ne vale pena!

Purtroppo non abbiamo fatto molte foto durante la preparazione, speriamo che le indicazioni siano chiare.

Primo giorno

  • Pulire la zucca, tagliarla a dadini e metterla in una ciotola di vetro o ceramica. (foto 1)
  • Spremere i limoni per ricavarne il succo e aggiungerlo alla zucca. Aggiungere anche lo zucchero e il miele. (foto 2)
  • Mescolare, coprire con carta forno, a contatto, e lasciare a macerare per una notte in frigo.

Secondo giorno

  • Riprendere la ciotola dal frigorifero, versare tutto il contenuto in una pentola, bassa e larga, e portare a fremito (cioè spegnere appena arriva a bollore).
  • Rimettere nella ciotola, coprire nuovamente con carta forno e lasciare a raffredare. Una volta fredda riporre in frigo e lasciare a macerare ancora una notte.

preparazione della marmellata di zucca e limoni caramellati

Terzo giorno

  • Preparazione delle fette caramellate: lavare i limoni con buccia edibile, asciugarli e tagliarli a fettine sottili.
  • Adagiare le fette sul fondo di una pentola e aggiungere lo zucchero e l’acqua.
    La pentola deve essere molto larga in modo che le fette non si sovrappongano e la caramellatura sia uniforme.
  • La cottura non ha un tempo stabilito, le fettine devono diventare traslucide e lo zucchero deve prendere un colore appena ambrato.
  • Quindi togliere le fettine dalla pentola con un forchetta, scolandole un po’, e adagiarle su un pezzo di carta forno. (foto 3)
  • Nella stessa pentola, in cui rimane il caramello, versare il contenuto della ciotola lasciata a macerare in frigo.
  • Cuocere e portare a bollore, girando e schiumando. Continuare a cuocere a fuoco alto per 15 minuti e poi spegnere. (foto 4)
    La marmellata sembrerà molto liquida ma, vista l’enorme quantità di zucchero, si solidificherà appena si raffreda.
  • Frullare (ma la pasticcera francese non lo fa) e invasatterare dopo aver sistemato le fette di limone nei barattoli.

Prima di invasettare, le fettine di limone vanno messe sulle pareti del barattolo, ben aderenti. Noi abbiamo avuto molte difficoltà.
Benché fossero appiccicosissime (difficili anche da staccare dalla carta forno), le fettine si attaccavano alle mani, alla forchetta, insomma a tutto tranne che alle pareti dei barattoli!
Per disperazione, negli ultimi barattoli abbiamo messo prima la marmellata e poi immerso e posizionato le fettine di limone.

Difficile anche capovolgere i barattoli senza che le fette decorative si spostino, visto che non sono ben attaccate alle pareti. Alla fine, come potete vedere dalle foto, il risultato è ben diverso dall’originale e non è molto bello.

confettura di zucca e limoni caramellatiCon cosa abbinare questa marmellata di zucca e limoni caramellati?

All’inizio sembrava difficile trovarle il giusto uso ma alla fine si è dimostrata ottima aggiunta nello yogurt bianco, splamata sulle fette biscottate all’ora del tea e buona anche sopra ai biscotti speziati alla cannella.

Se vi piacciono le marmellate di agrumi, è fantastica.

Per me che non le amo, ha un sapore piuttosto aspro e allo stesso tempo troppo dolce. Mio marito invece l’adora!

 

Ti potrebbe interessare

2 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *